Servizio Civile Nazionale

 
Header contenuto di sinistra
sezione servizio civile nazionale
sezione servizi online
sezione bandi
sezione banca dati
sezione volontari

Voce nelle mani - Calabria

Tiziana  Brandi, 10 giugno 2010

RIFLESSIONE PERSONALE SUL SERVIZIO CIVILE

Il servizio civile è descritto dalla maggioranza dei ragazzi e delle ragazze che lo hanno svolto come una bellissima esperienza di condivisione e di crescita.

E' stato principalmente questo, che mi ha spinto a presentare la domanda di partecipazione come volontaria per il progetto "voce nelle mani" ed ho avuto così, l'opportunità di svolgere il servizio civile presso l'Istituto Filippo Smaldone di Palmi.

Giorno dopo giorno ho potuto constatare la veridicità delle parole di coloro che mi hanno preceduto e oggi io, in prima persona, posso descrivere questo periodo come il più bello della mia vita.

Durante il mio orario di lavoro ho la possibilità di affiancare ed aiutare le suore nel loro lavoro con i bambini audiolesi, ma anche con i bambini udenti, infatti esiste una forte integrazione tra loro, i bambini convivono, si rispettano e sono molto uniti.

Ho avuto modo di vedere come ogni suora salesiana si dedica ad ogni bambino in egual modo, con tanto amore, pazienza, volontà, senza alcuna differenza.

Le ho seguite quando mettono in pratica le tecniche specifiche riguardanti il linguaggio, i suoni..... necessari a stimolare i bambini, studi che approfondiamo durante gli incontri di formazione specifica.

Osservandole ho capito quanto sono vere e cosa intendeva il Padre Fondatore con le parole " Non si può educare senza amore".

Le suore si dedicano anima e cuore ai bambini, li seguono con attenzione, sempre sensibili alle loro necessità, ai loro bisogni.

Sono sempre presenti in ogni momento e sono, anche per noi ragazze, una guida, un punto di riferimento sempre pronte a sostenerci, a darci consigli e ad aiutarci per vivere al meglio questa esperienza.

Svolgono la loro opera con impegno e con tanto amore ed in cambio ricevono non solo tanti risultati, ma anche ciò che a me piace definire "il tesoro più grande del mondo" che è il bene dei bambini.

I bambini percepiscono quest'immensa dedizione e le ricambiano con lo stesso affetto e con piccoli gesti che regalano soddisfazioni ed emozioni uniche.

Lavorare con questi bambini è un'esperienza che ti cambia profondamente, non tutti sono uguali, ognuno ha il proprio carattere, deve essere seguito in un certo modo, ha bisogno di attenzioni particolari... ciò porta anche ad un'analisi introspettiva capire chi sei e come comportarti per conquistare la loro fiducia.

Devi dare loro la possibilità di capire chi hanno davanti, devi mostrarti per quello che sei, essere sincera, ma anche ferma nei modi e nelle decisioni.

E' quello che ho cercato di fare in questi ultimi mesi.

Ho lavorato su me stessa, sono più attenta alle esigenze degli altri, sono entrata in una realtà che prima potevo solo immaginare.

Solo adesso mi rendo conto di quanto lavoro c'è dietro ogni risultato.

Ogni giorno è per me una lezione di vita, imparo qualcosa di nuovo e arricchisco il mio bagaglio.

E' un'esperienza che sicuramente chiede tanto, ma che ti da il doppio.

Sono persone davvero speciali, ognuno mi ha donato qualcosa che sia un sorriso, una parola, un gesto, un abbraccio non importa, ma sicuramente è così intenso da stravolgerti l'anima. Io ho l'opportunità di condividere queste belle emozioni con le altre ragazze. Abbiamo formato un gruppo affiatato, siamo tutte molto disponibili, ci sosteniamo, spesso ci confrontiamo riguardo l'esperienza che stiamo vivendo e siamo tutte d'accordo sul fatto che sia unica. Personalmente auguro e consiglio a tutte le mie coetanee il servizio civile, perché se fatto con amore, è un percorso che ti arricchisce, ti forma e ti cambia davvero la vita.

Già penso a quando finirà e sinceramente al solo pensiero mi rattristo, spero, infatti, di potere continuare su questa linea ed essere vicina all'opera di San Filippo e delle Suore Salesiane, di cui condivido i valori.

Le persone non udenti sono persone normalissime, ma purtroppo molta gente non se ne rende conto. Quello che mi auguro è che non ci sia più alcuna discriminazione e che vengano trattate, amate e soprattutto rispettate come meritano, affinché non ci siano più differenze perché siamo tutti uguali.

Il servizio civile è per me un'occasione di crescita, ogni giorno cerco di apprendere il più possibile e mettere in pratica gli insegnamenti in modo da vivere al meglio quest'esperienza.

Sono trascorsi ancora pochi mesi, ma sono stati per me sufficienti per dire che non dimenticherò mai questo periodo, che porterò sempre nel cuore e che, al momento, è senza dubbio il più bello della mia vita.

Brandi Tiziana

Palmi, 24/02/2010 

Testo e immagine

« torna indietro

Header contenuto di destra
sezione regioni e provincie autonome cartina dell'italia Servizio Civile Universale Archivio storico sull'obiezione di coscienza
regione sardegna regione piemonte regione lombardia regione friuli venezia giulia regione valle d'aosta regione marche regione toscana regione umbria regione lazio regione abruzzo regione molise regione basilicata regione campania regione puglia regione calabria regione emilia romagna regione liguria regione veneto provincia autonoma di bolzano provincia autonoma di trento regione sicilia

Sito ottimizzato per Internet Explorer 9