Servizio Civile Nazionale

 
Header contenuto di sinistra
sezione servizio civile nazionale
sezione servizi online
sezione bandi
sezione banca dati
sezione volontari

Servizio civile in Perù

Francesco  Ramondini, 08 maggio 2015

Nel lungo e faticoso viaggio che ognuno di noi compie, all’interno del proprio cuore, alla ricerca di se stesso e del senso della vita, l’incontro con l’altro è l’unica cosa che conta; una tappa fondamentale. “Nessun uomo è un’isola”, ci dice Thomas Merton e tutti impariamo a vivere, solo stabilendo delle relazioni che ci consentono di crescere insieme. Se poi l’altro che incontriamo è il “povero”, almeno apparentemente bisognoso del nostro aiuto, ci accorgiamo di quanto sia vero ciò che S. Francesco ha sempre affermato con la sua vita e la sua predicazione: ”E’ dando che si riceve”. L’importanza del volontariato è tutta qui e non c’è esperienza più bella da fare per scoprire la ricchezza dell’incontro con persone e culture diverse e contribuire, col proprio lavoro, allo sviluppo di un progetto di solidarietà. In un mondo profondamente disorientato, in preda al relativismo e alla pluralità di modelli pseudo - educativi, dove l’apparire e l’avere sono di gran lunga più importanti dell’essere, l’incontro con la realtà missionaria presente nelle periferie dimenticate del mondo, mi ha aiutato a mettere in ordine le priorità della vita ed a scoprire ciò che conta sul serio. Per questo ho deciso di partire ed è questo quello che ho trovato. Il Vangelo ci parla con insistenza dell’amore: ”Amerai il prossimo tuo come te stesso” (MC12,28-34), ma l’amore non rimane solo un’indicazione astratta: Gesù preferisce sempre alla teoria, la pratica del cuore. Per questo amare il prossimo diventa la prova di verifica del primo comandamento: Amare Dio. Nell’esperienza quotidiana al servizio dei poveri, pelando patate o imparando a fare il muratore, o riordinando i medicinali di un poliambulatorio, o semplicemente, mettendosi a disposizione per qualunque servizio utile, si cerca di mettere in pratica l’indicazione evangelica di Matteo: ”Avevo fame e mi avete dato da mangiare…” (MT25,31-45). Anche l’esperienza del limite, in questo contesto, ha la sua valenza: sentire la stanchezza per i lavori pesanti, la nostalgia di casa, vivere momenti di incomprensione e di difficoltà, sempre possibili nelle relazioni interpersonali; tutto questo ci fa accettare la nostra umanità e ci fa capire, ogni giorno di più, che “Se il Signore non costruisce la casa, invano faticano i costruttori” (Salmo126). Il bilancio di questo periodo, quindi, non può essere che positivo perché ci consente di vivere pienamente e tornare alla vita di tutti i giorni profondamente cambiati, pronti a tutto e pieni di fiducia per il futuro. Francesco Ramondini Servizio Civile 2014-2015 - Lima - Perù

« torna indietro

Header contenuto di destra
sezione regioni e provincie autonome cartina dell'italia Servizio Civile Universale Spot2018 Archivio storico sull'obiezione di coscienza
regione sardegna regione piemonte regione lombardia regione friuli venezia giulia regione valle d'aosta regione marche regione toscana regione umbria regione lazio regione abruzzo regione molise regione basilicata regione campania regione puglia regione calabria regione emilia romagna regione liguria regione veneto provincia autonoma di bolzano provincia autonoma di trento regione sicilia

Sito ottimizzato per Internet Explorer 9