Servizio Civile Nazionale

 
Header contenuto di sinistra
sezione servizio civile nazionale
sezione servizi online
sezione bandi
sezione banca dati
sezione volontari

Interventi umanitari in aree di crisi America Latina

Riccardo  Moi, 20 maggio 2014

servizio svolto dal 01 marzo 2014 al 01 marzo 2015

È curioso come al destino piaccia giocare con i numeri: cifre che si ripetono e magicamente si velano di una patina di inaudito misticismo per divenire non più semplici date ma tasselli di un piccolo puzzle ancora tutto da costruire.

E ti ritrovi a realizzare che mai avresti potuto credere un anno fa di prendere un volo per Buenos Aires un 24 di marzo e compiere esattamente un 24 di aprile il tuo compleanno e il tuo primo mese di permanenza in Argentina.

Stupidi preamboli, sciocche coincidenze, puri scherzi della casualità: ma a volte è piacevole credere che esista una cifra sconosciuta dietro alcune scelte.

Tralasciando inutili dietrologie voglio parlare del vento freddo che forte soffia sulle persiane bianche della casita in cui abito, della maglia con la faccia di Bob Marley che mi ha appena regalato un ragazzino che frequenta i corsi di formazione in cui lavoro, dell'ennesima cassetta piena di banane e mele che puntualmente il prete ci regala con fare piuttosto sbrigativo, dei marciapiedi pieni di buche del barrio La Boca, delle facciate delle case colorate e scolorite, dei viali alberati, dei tappeti di foglie secche dell'ormai avanzato autunno, della parlata così variopinta, dei caffè agli angoli della strada, dell'odore di parrilla, della vastità di una città multisfaccettata e della serenità della gente.

Io che sono europeo, io che non mi piace festeggiare il compleanno, io che non sono abituato a troppi convenevoli, io che costruisco e distruggo allo stesso tempo sto imparando a riconsiderare alcuni fatti, ad aggiustare alcuni tratti, a rallentare alcuni passi.

Si vive impazienti di fare, realizzare, creare, soddisfare e raggiungere traguardi a tappe. Così che un semplice compleanno diviene l'indiretta occasione per prendere in mano la lista di cose da fare e stropicciarla subito dopo con energica ribellione e affranta delusione. Troppe cose da fare, da realizzare, creare, soddisfare e raggiungere... al più presto.

Fai un sospiro e in quel preciso istante hai perso un tramonto da qualche parte, un dettaglio che meritava la tua attenzione, un saluto, un sorriso per strada, un caffè goduto lentamente, un viaggio da iniziare.

Darsi tempo. Imparo a darmi tempo.

Conoscere un'altra cultura significa anche capire come è gestito il tempo, che valore si dà al tempo e non solo come aspetto personale.

Fino a quando non si interiorizzerà questo valore per intero saranno incomprensibili molte cose dell'altra cultura.

Io sto iniziando... qui a Buenos Aires nel mio servizio civile. 

« torna indietro

Header contenuto di destra
sezione regioni e provincie autonome cartina dell'italia Servizio Civile Universale Archivio storico sull'obiezione di coscienza
regione sardegna regione piemonte regione lombardia regione friuli venezia giulia regione valle d'aosta regione marche regione toscana regione umbria regione lazio regione abruzzo regione molise regione basilicata regione campania regione puglia regione calabria regione emilia romagna regione liguria regione veneto provincia autonoma di bolzano provincia autonoma di trento regione sicilia

Sito ottimizzato per Internet Explorer 9