Servizio Civile Nazionale

 
Header contenuto di sinistra
sezione servizio civile nazionale
sezione servizi online
sezione bandi
sezione banca dati
sezione volontari

Relazione al Parlamento sull'organizzazione, sulla gestione e sullo svolgimento del servizio civile per l'anno 2015

Introduzione dell’On.le Luigi Bobba
Sottosegretario di Stato al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali
con delega alle politiche giovanili e al servizio civile nazionale

 

Anche quest’anno, con la presentazione al Parlamento della Relazione annuale sull’organizzazione, sulla gestione e sullo svolgimento del servizio civile, prevista dall’articolo 20 della Legge 8 luglio 1998, n. 230, si ha l’opportunità di illustrare le attività svolte dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale nel corso del 2015.

Da sottolineare, rispetto agli anni precedenti,  il notevole incremento dei volontari avviati al servizio che, quest’anno, hanno superato le trentacinquemila unità; da non trascurare anche una serie di attività relative a progetti di Servizio civile nazionale nell’ambito di iniziative a carattere internazionale e sviluppi di progetti sperimentali, quali il progetto IVO4ALL e quello dei Corpi Civili di Pace; senza dimenticare, ad ogni modo, i vari accordi di programma stipulati con alcuni Ministeri e Amministrazioni dello Stato.

Quanto fatto durante questo intenso ma piacevole anno di lavoro, ci avvicina sempre più alla definizione del Servizio civile universale: grazie alla Riforma del Terzo settore, si potrà concretizzare l’idea di un servizio civile che spalanca le porte a qualsiasi giovane abbia la voglia, la curiosità, l’impegno di volere conoscere questo mondo.

Al centro delle attività ci sono sempre i giovani per i quali il servizio civile rappresenta un momento di grande impegno civico e un importante strumento di crescita personale, di partecipazione attiva, di condivisione di valori umani e solidaristici, creando un senso di appartenenza alla propria comunità e di cittadinanza per un servizio prestato alle categorie di persone più deboli.

E se “è sacro dovere del cittadino difendere la Patria”, come recita la nostra Costituzione all'articolo 52, ecco che il Servizio civile è quell’opportunità messa a disposizione dei giovani italiani, maschi e femmine dai 18 ai 28 anni, di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico finalizzato a rafforzare la coesione sociale; il Servizio civile nazionale è dunque basato sulla partecipazione attiva e responsabile al bene comune, un volàno di impegno civile per decine di migliaia di ragazze e ragazzi.

Ma oltre alla motivazione ideale c’è anche una motivazione di carattere formativo e professionale: acquisire competenze che possano essere investite, poi, nel percorso professionale dei nostri giovani.




Allegati:

- RelazioneParlamento2015
Data ultimo aggiornamento: 17/01/2017
Header contenuto di destra
sezione regioni e provincie autonome cartina dell'italia Servizio Civile Universale Spot2018 Archivio storico sull'obiezione di coscienza
regione sardegna regione piemonte regione lombardia regione friuli venezia giulia regione valle d'aosta regione marche regione toscana regione umbria regione lazio regione abruzzo regione molise regione basilicata regione campania regione puglia regione calabria regione emilia romagna regione liguria regione veneto provincia autonoma di bolzano provincia autonoma di trento regione sicilia

Sito ottimizzato per Internet Explorer 9