Servizio Civile Nazionale

 
Header contenuto di sinistra
sezione servizio civile nazionale
sezione servizi online
sezione bandi
sezione banca dati
sezione volontari

Circolare 5 dicembre 2005 unsc/55715/i: acquisizione dati, mediante procedura helios, per dare corso al pagamento dei compensi ai volontari del servizio civile in italia. indicazioni per gli enti e le associazioni di servizio civile.
(05/12/2005)

Roma, 5 dicembre 2005
Oggetto: Acquisizione dati, mediante procedura Helios, per dare corso al pagamento dei compensi
ai volontari del servizio civile in Italia- Indicazioni per gli Enti e le Associazioni di servizio civile.
1. Premessa
Com'è noto, l'Ufficio nazionale per il servizio civile si è dotato recentemente di un nuovo
sistema informativo ("Helios"), congegnato in modo tale da offrire una soluzione tecnologica alle
esigenze di cambiamento del servizio civile nazionale, nell'ottica della semplificazione delle
procedure amministrative, grazie anche ad una serie di processi interattivi tra l'Ufficio, gli Enti di
servizio civile e i volontari. Ciò permetterà di ridurre progressivamente al minimo l'acquisizione di
documentazione in forma cartacea e nel contempo aumenterà le possibilità di condivisione e di
controllo sul flusso delle informazioni.
In tale contesto, sono state già fornite indicazioni sulle nuove modalità di trasmissione, via
internet, in formato elettronico CSV dei dati riguardanti i libretti postali nominativi ordinari intestati
ai singoli volontari (Vedasi l'avviso 22/07/2005 consultabile sul sito web dell'Unsc).
L'adozione di tale sistema richiede, tuttavia, ulteriori adempimenti specifici, a cura degli
Enti titolari di progetti civili, al fine di assicurare la qualità e la veridicità delle informazioni sulla
cui base quest'Ufficio provvederà a generare il flusso dei pagamenti mensili in favore dei volontari
in Italia.
2. Destinatari
Il presente avviso riguarda tutti gli Enti iscritti inseriti nell'Albo nazionale provvisorio degli
organismi accreditati presso i quali prestano attualmente servizio civile i volontari selezionati sulla
base del II bando 2005 per 36.000 posti (avviati al servizio dal 4 luglio 2005 in poi) e impegnati in
progetti di servizio civile che sono stati "tracciati" nella nuova banca dati dell'Ufficio.
3. Adempimenti
Gli Enti, conformemente al contenuto della recente circolare Unsc datata 8 settembre 2005
("Doveri degli enti di servizio civile"), dovranno comunicare mensilmente, anche via internet, tutte
le assenze dei volontari che danno luogo a una decurtazione dei compensi e quelle dovute ad
infortunio in servizio o in "itinere", utilizzando l'apposita funzione "operatività" della procedura
informatica "Helios" che consente di acquisire in banca dati le predette assenze e di visualizzare un
riepilogo dei dati relativi a ciascun volontario. Si ricorda che, a norma delle disposizioni vigenti, le
assenze che comportano la decurtazione della paga sono:
-le astensioni dal servizio per maternità;
-le malattie complessivamente superiori a gg. 15 nell'arco dei dodici mesi d'impegno;
-ogni altra assenza, ancorché giustificata, che non rientri nel novero dei permessi ordinari e
straordinari retribuiti e delle fattispecie di cui ai paragrafi 7,8 e 10 della circolare del 30 settembre
2004 concernente "Disciplina dei rapporti tra Enti e volontari del servizio civile nazionale".
Va evidenziato, inoltre, che ciascun Ente, dopo aver effettuato le operazioni di inserimento
dei dati relativi alle eventuali assenze con riflessi sul trattamento economico, è tenuto a validare,
con riferimento a ciascun periodo di paga, la situazione vacativa di tutti i volontari in servizio,
digitando l'apposito tasto di conferma, anche qualora nel periodo medesimo non si sia registrata
alcuna assenza.
In altri termini, non solo la quantificazione del compenso da corrispondere a ciascun
volontario costì in servizio, ma le paghe stesse sono subordinate, nella logica del nuovo
sistema, all'espressa conferma da parte dell'Ente di applicazione.
Si rivolge la viva raccomandazione di effettuare tali adempimenti entro e non oltre il 20 del
mese successivo a quello di competenza; tuttavia il nuovo sistema informativo è contrassegnato, in
questa prima fase, da un adeguato margine di flessibilità, anche al fine di venire incontro alle
esigenze dei "Grandi Enti" che hanno necessità di raccogliere e coordinare i dati sulle presenze
forniti dalle rispettive articolazioni territoriali.
Una parte degli Enti e delle associazioni interessate si è già uniformata a quanto precede. Gli
Enti di servizio civile che non risulta abbiano compiuto, a tutt'oggi, le operazioni sopra descritte
sono invitati ad uniformarsi, con ogni cortese sollecitudine, a tale procedura.
Per ogni delucidazione di natura tecnica inerente alla gestione informatica della procedura
Helios, gli Enti in indirizzo potranno comunque contattare quest'Ufficio inviando un messaggio alla
casella di posta elettronica heliosweb@serviziocivile.it.
4. Ulteriori indicazioni
In questa prima fase sperimentale, fermo restando l'obbligo di inoltrare all'Ufficio la
documentazione cartacea, così come stabilito dalla circolare emanata dallo scrivente il 30 settembre
2004, gli Enti in indirizzo potranno visualizzare le informazioni attualmente contenute nella banca
dati nonché aggiornare autonomamente la situazione vacativa di ciascun volontario.
Si evidenzia, al riguardo, che non è necessario che vengano segnalate all'UNSC anche le
assenze che non incidono sul trattamento economico ( i permessi ordinari, ecc.) per non gravare di
ulteriori adempimenti amministrativi i referenti degli Enti medesimi, ad eccezione degli infortuni
connessi a causa di servizio per i quali rimane fermo, sino a nuova disposizione, anche l'obbligo di
tempestiva comunicazione cartacea con dettagliata relazione contenente le informazioni richieste
con la circolare suindicata. Permane la modalità di comunicazione cartacea anche riguardo
l'acquisizione e conseguente presa d'atto di eventuali rinunce o dimissioni dei volontari in servizio,
che debbono essere tempestivamente inoltrate all'Unsc.
Nulla è innovato riguardo alle procedure di acquisizione delle notizie necessarie per dare
corso ai pagamenti ai volontari impegnati in progetti di servizio civile all'Estero; tuttavia, poiché
anche questi ultimi sono tracciati in Helios, la validazione generale delle presenze, con riferimento a
ciascun periodo di paga, riguarderà anche detti volontari.
Per ulteriori delucidazioni sui contenuti della presente lettera-circolare, gli Enti e le
Associazioni in indirizzo potranno contattare la casella di posta elettronica:
amministrazione@serviziocivile.it


Il Direttore Generale
(On.le Ing. Massimo Palombi)

Data ultimo aggiornamento: 17/10/2014
Header contenuto di destra
sezione regioni e provincie autonome cartina dell'italia Servizio Civile Universale Spot2018 Archivio storico sull'obiezione di coscienza
regione sardegna regione piemonte regione lombardia regione friuli venezia giulia regione valle d'aosta regione marche regione toscana regione umbria regione lazio regione abruzzo regione molise regione basilicata regione campania regione puglia regione calabria regione emilia romagna regione liguria regione veneto provincia autonoma di bolzano provincia autonoma di trento regione sicilia

Sito ottimizzato per Internet Explorer 9