Servizio Civile Nazionale

 
Header contenuto di sinistra
sezione servizio civile nazionale
sezione servizi online
sezione bandi
sezione banca dati
sezione volontari

Comunicato 4 novembre 2008
(04/11/2008)

COMUNICATO

Il 4 novembre scorso si è riunito il Comitato DCNAN costituito con DM del 27.12.2007. Durante la prima parte della riunione, preso atto della volontà di procedere ad una riforma del testo della legge vigente, il Comitato ha stabilito di predisporre in tempi rapidi il documento rivolto a chiarire quale possa essere la funzione della DCNAN nel sistema del servizio civile nazionale (il cosiddetto "contributo di sistema"). Il Comitato ha poi espresso la propria preoccupazione per il drastico taglio delle risorse economiche riservate al SCN, determinato da fattori diversi (tra cui l'inutile contribuzione INPS ed il pagamento dell'IRAP) e formulato l'augurio che il Sen. Giovanardi possa portare a successo i tentativi esperiti per reperire risorse aggiuntive in grado di assicurare anche per il prossimo anno un efficace SCN.

La seconda parte della riunione è stata allargata alla partecipazione di un notevole gruppo di esperti (circa 40 persone), chiamati a discutere sulla possibile definizione della figura dell'operatore civile di pace, e delle sue connessioni con il SCN.

Al termine di una discussione proficua e serena, prolungatasi fino alle 16.30, il Comitato ha tratto l'impressione che il servizio civile nazionale non esaurisce la dimensione dell'operatore civile di pace, anche se risulta esserne un formidabile strumento di promozione istituzionale, per cui pare opportuno raggiungere una sufficiente chiarezza della sua riferibilità alle attività di difesa civile non armata e nonviolenta espresse dal SCN. Nella consapevolezza che ogni definizione non è di per sé esaustiva e necessita di chiarimenti ed approfondimenti, al termine del lavoro è stata offerta la seguente definizione: «Gli operatori e le operatrici civili di pace agiscono individualmente e collettivamente mediante metodi di nonviolenza attiva in contesti di conflitti - interni ed internazionali - prima, durante e dopo situazioni di crisi, nella difesa e promozione dei diritti e della sicurezza umana. La loro azione si svolge con particolare attenzione alle relazioni umane ed al contesto ambientale e locale, curando in modo specifico la dimensione relazionale partecipativa e democratica».

Il Comitato intende produrre un documento ove, sulla base degli interventi emersi durante il dibattito, si articoli con maggiore chiarezza il contenuto della formula individuata.

La prossima riunione del Comitato è convocata per il 2 dicembre 2008, in tempo sufficientemente utile per produrre una relazione da inviare alla Presidenza del Consiglio in vista della scadenza del mandato, fissata al 31.12.2008.

Roma, 4 novembre 2008

 

Allegati

Data ultimo aggiornamento: 31/07/2014
;
Header contenuto di destra
sezione regioni e provincie autonome cartina dell'italia Servizio Civile Universale Archivio storico sull'obiezione di coscienza
regione sardegna regione piemonte regione lombardia regione friuli venezia giulia regione valle d'aosta regione marche regione toscana regione umbria regione lazio regione abruzzo regione molise regione basilicata regione campania regione puglia regione calabria regione emilia romagna regione liguria regione veneto provincia autonoma di bolzano provincia autonoma di trento regione sicilia

Sito ottimizzato per Internet Explorer 9