Servizio Civile Nazionale

 
Header contenuto di sinistra
sezione servizio civile nazionale
sezione servizi online
sezione bandi
sezione banca dati
sezione volontari

MARTA CIARAPICA marta.scipol@gmail.com

Mi chiamo Marta ho 27 anni e svolgo il Servizio Civile presso la Fondazione AVSI a Cesena, una ong italiana che si occupa di cooperazione e prevalentemente di Sostegno a distanza. Sono laureata in Relazioni internazionali presso l'Università di Perugia ed ho da poco concluso un master in fundraising presso l'Università di Bologna sede di Forli. 

Grazie al servizio civile ho potuto realizzare il mio sogno di lavorare nel non profit, non solo come volontaria, questa esperienza mi sta formando molto e sta crescendo sempre più in me la convinzione di voler lavorare in questo splendido settore come un modo per dedicarmi agli altri ai bisognosi ogni giorno della propria vita. 

Ho deciso di candidarmi perchè credo che il servizio civile sia una occasione unica nella vita per poter crescere sia come persone sia dal punto di vista lavorativo e per questo credo sia importante renderlo sempre più un anno indimenticabile della propria vita. Credo che noi giovani abbiamo molto da dire e abbiamo voglia di contribuire al cambiamento della nostra nazione e almeno per me il servizio civile è uno dei modi per farlo.  

Di seguito il mio programma elettorale

1) Identificare a livello normativo la figura del volontario. L'anno di servizio civile è a tutti gli effetti un anno lavorativo, e il contributo dei volontari presso gli enti in cui prestanoi servizio è lo stesso di un normale lavoratore. Per questo credo sia necessario un riconoscimento a livello normativo più preciso del volontario. (riconoscimento anno lavorativo, contributi, diritto al medico qualora si presti servizio in un posto diverso dalla propria residenza, ecc).

2) Formazione generale e specifica. Reputo questo momento fondamentale per il volontario di servizio civile, per me è stata molto utile perchè ho potuto conoscere la storia del servizio civile e capir ancor più l'importanza del servizio che avevo iniziato. Proprio per questa importanza che la formazione ha credo sia importnate svolgerla entro i primi due mesi di entrata in servizio, specialmente per le parti di diritti e doveri dei volontari e per la parte storica.

3)Favorire lo scambio e l'incontro tra volontari in servizio. Credo sia importnate favorire maggiori incontri tra i volontari in servizio nelle stessa zona, oltre che i momenti di formazione, per rendere questo anno ancora più utile e ricco. In questo senso sarebbe anche utile favorire incontri con i rapppresentati dei volontari, per poter parlare con loro e presentare eventuali dubbi o miglioramenti da apportare e presentare alle varie assemblee. Creazione di una piattaforma di scambio di idee e suggerimenti sul sito di scn

4) Verifica periodica attività svolte presso ente. Spesso i volontari si trovano a rivestire ruoli che non gli competono o a fare attività completamente diverse rispetto a quello che era scritto sul progetto di servizio. A tal proposito potrebbe essere utile la somministrazione di questionari di "gradimento", da compilare online sulla pagina volontari e che possano rendere il volontario libero di esprimere la propria opinione e di raccontare le propria esperienza. In questo senso si rende necessario anche il miglioramento del sito di scn, ad oggi pieno di notizie e di non facile uso. 

5) Permessi e malattia. Credo sia utile prevedere dei permessi aggiuntivi per casi specifici come i volontari studenti, quindi avere permessi extra per svolgere gli esami. Prevedere giorni di malattia aggiuntivi per casi particolari (interventi, assistenza a familiari malati, gravidanza ecc).

6) Rimborso spese volontari. Credo sia giusto adeguare il rimborso spese dei volontari ai tempi in cui viviamo, portandolo almeno a 500 euro,  e rintroducendo il rimborso spese di vitto agli enti (cosa che per altro esiste per i volontari in servizio all'estero). Ridurre la disparità tra la figura del volontario all'estero e del volontario in Italia. 

7) Domanda servizio civile. Al momento della domanda penso sia opportuno dare la possibilità di fare domanda a più enti (massimo 3). Penso possa essere anche utile dare la possibilità di ripetere l'esperienza del servizio civile per una seconda volta, in un settore diverso o magari all'estero. Questo soprattuitto per i ragazzi che fanno il servizio civiele a 18 anni e magari dopo qualche anno avrebebro piacere di ripetere l'esperienza in un settore diverso. 

9) Dare maggior rilievo al forum nazionale per i giovani. Quanti di voi lo conoscono? Il forum è l'unico interlocutore diretto tra i giovani e il governo italiano ed è il modo per far sentire la nostra voce ai parlamentari. 

Queste sono solo alcune cose che mi sono venute in mente e che erano anche uscite fuori nei momenti di incontro con altri civilisti. Ma non esitate a contattarmi per qualsiasi altro suggerimento e domanda.

Grazie

Marta Ciarapica 

Indietro
Header contenuto di destra
sezione regioni e provincie autonome cartina dell'italia Servizio Civile Universale Archivio storico sull'obiezione di coscienza
regione sardegna regione piemonte regione lombardia regione friuli venezia giulia regione valle d'aosta regione marche regione toscana regione umbria regione lazio regione abruzzo regione molise regione basilicata regione campania regione puglia regione calabria regione emilia romagna regione liguria regione veneto provincia autonoma di bolzano provincia autonoma di trento regione sicilia

Sito ottimizzato per Internet Explorer 9