Servizio Civile Nazionale

 
Header contenuto di sinistra
sezione servizio civile nazionale
sezione servizi online
sezione bandi
sezione banca dati
sezione volontari

FÉ STEPHANIE ADA-RUTH WILLIAMS SILVA self9294@gmail.com

 

Salve a tutti, mi chiamo Stephanie.

 

Ho 24 anni, faccio volontariato da quando ne ho 14, collaboro con l'associazione di mia madre (Ci Siamo Anche Noi) presente sul territorio di Pavia da 11 anni. Mi è stato proposto di collaborare con "InformaGiovani" con l'obiettivo di squadra di risollevare questo servizio del comune che al momento viene poco sfruttato e con la mia Olp di riferimento e Auser stiamo portando avanti un progetto sulla coabitazione a Pavia, e nella prima fase di ricerca (attraverso Focus Group) mi sto occupando sia di una parte di coordinamento che di una parte operativa.

 

Sono al secondo anno di psicologia e ho fatto formazione, crescita personale negli ultimi 5 anni motivo per cui ho scelto di dare il mio contributo anche tramite l’esperienza del SC.

 

Dati gli ultimi anni di formazione, con la possibilità di conoscere davvero tante persone e quindi tanti punti di vista diversi pensavo di avere “poco” da imparare durante questo anno invece mi sono dovuta ricredere in quanto ciò che sto imparando sta superando molto le mie aspettative. Pensavo di imparare a fare un po’ di segreteria, redazione, progettazione ma ciò che ho consapevolizzato di più è l’importanza di avere un ambiante lavorativo e dei rapporti umani di fiducia. Collaborare è la chiave e anche se non sempre è facile ma diventa semplice nel momento in cui ci si assume le proprie responsabilità.

 

Come potrete notare ciò che più mi preme è che venga quanto più possibile valorizzato sia l’aspetto formativo di questa esperienza, sia l’aspetto più collaborativo. Tutti chi più, chi meno, possiamo riconoscere che la parte economica possa in qualche modo averci influenzati nella scelta, ma soprattutto per chi davvero sta mettendo a frutto questa esperienza sa che può essere una grande opportunità di crescita e di contributo.

 

Questi ultimi, la crescita e il contributo sono i motivi principali per cui faccio qualunque cosa nella mia vita e ho scelto di mettermi a disposizione di chi avesse voluto darmi l’opportunità di fare la differenza a modo mio. In questo caso, mettendomi a servizio dei volontari come portavoce.

 

Cercherò di essere più concisa e chiara possibile in quanto desidero davvero poter arrivare ad ognuno di voi. Il mio programma include questi punti chiave:

 

  1. Promozione del SCN: dépliant, banchetti, incontri/sportelli presso istituti superiori, professionali e universitari e CSV, visibilità tramite Social – Media ecc. Diamo l’opportunità a chi ha davvero voglia di mettersi in gioco, crescere, contribuire, di farlo in un ambiente come quello del terzo settore, del sociale, del servizio per la comunità;
  2. Programmare con cadenza almeno semestrale Assemblee Regionali aperte a tutti i volontari prestanti servizio nell’anno in corso;
  3. Creare momenti di ritrovo, attività, formazione e/o incontri con Volontari del SCN di diversi progetti ma localizzati sulle stesse aree territoriali; incentivare il lavoro di squadra, lo sviluppo della rete tra i vari enti;
  4. Creare convenzioni con la Regione per i trasporti e/o i servizi mensa, per ottenere almeno delle agevolazioni nell’utilizzo i tali servizi. Ciò comporterebbe un aumento di ingressi delle casse regionali, un aumento dell’utilizzo dei mezzi pubblici con annessa riduzione di polveri e un minor peso per le casse delle organizzazioni ospitanti i volontari che non si troveranno più in difficoltà dovendo includere anche i rimborsi ticket (o di varia forma) o per i trasporti;
  5. Svolgere ore di formazione più specifiche per acquisire competenze Professionali, con la possibilità per chi volesse, di svolgere attività di approfondimento;
  6. Concordare con tutte le Università Statali il riconoscimento di crediti formativi, senza vincoli strettamente legati al percorso di studi, perlomeno per le competenze trasversali acquisite; attribuire punteggio al SCN in tutti i concorsi pubblici;
  7. Incrementare i giorni di permesso, dare maggiore flessibilità o includere delle ore specificamente utilizzabili da coloro che oltre a prestare servizio portano avanti studi universitari o accademici, per poter andare a fare gli esami. Per tutelare sia ANCI, che gli studenti effettivamente impegnati nel proprio percorso formativo, è possibile concordare una modalità di certificazione per monitorare l’effettivo utilizzo di tali ore per le finalità pattuite; vogliamo valorizzare l’investimento di tempo, impegno ed energie di coloro che si impegnano nel formarsi, nel costruirsi per dare un contributo sempre maggiore alla comunità e al paese. Si potrebbe inoltre avere maggiore flessibilità in base alle effettive esigenze dell’ente ospitante e dei volontari;
  8. Includere 10 giorni di malattia in più rispetto agli attuali 30 giorni; passare da 15 giorni retribuiti a 20 e lo stesso per i non retribuiti (da 30 -> 40, 20 retribuiti, 20 NON retribuiti) tenendo conto di eventuali patologie dei volontari. Garantendo postazioni/ambienti adeguate per lo svolgimento del servizio sono convinta che si potranno facilmente evitare malattie, è anche vero che la mancanza di una postazione, di una sedia adeguata, piuttosto che lo svolgimento di qualunque attività in un ambiente non totalmente salubre e idoneo possa facilmente influire sulla salute dei volontari. Volontari con problemi alla cervicale, o spesso influenzati perché spesso fuori a prestare servizio, mi sembrano troppo frequenti considerata anche l’età media di noi volontari.

 

 

 

Credo fortemente che ognuno di noi abbia la possibilità, se davvero vuole, di fare la differenza nella propria vita e in quella degli altri “Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”. Questo è ciò che ha arricchito maggiormente la mia vita negli ultimi anni, ma per fare la differenza ho dovuto partire da me.

 

Mi rendo assolutamente disponibile e aperta qualunque tipo di richiesta, confronto, integrazione o chiarimento.

 

Potete contattarmi via mail: self9294@gmail.com, oppure scrivermi su Facebook (mi trovate come Stephanie Williams).

 

Il mio numero di telefono in caso voleste un contatto più diretto è: 3490099417, mi trovate anche su Whatsapp.

 

Ricordo infine che sarà possibile esprimere la preferenza del candidato collegandosi al sito www.serviziocivile.gov.it , dal 14 marzo al 18 marzo alle ore 14:00!

 

Indietro
Header contenuto di destra
sezione regioni e provincie autonome cartina dell'italia Servizio Civile Universale Archivio storico sull'obiezione di coscienza
regione sardegna regione piemonte regione lombardia regione friuli venezia giulia regione valle d'aosta regione marche regione toscana regione umbria regione lazio regione abruzzo regione molise regione basilicata regione campania regione puglia regione calabria regione emilia romagna regione liguria regione veneto provincia autonoma di bolzano provincia autonoma di trento regione sicilia

Sito ottimizzato per Internet Explorer 9