Servizio Civile Nazionale

 
Header contenuto di sinistra
sezione servizio civile nazionale
sezione servizi online
sezione bandi
sezione banca dati
sezione volontari

PAOLO CANTORE P.CANTORE@HOTMAIL.IT

Ciao,

Sono Paolo Cantore, volontario del Servizio Civile a Gioia del Colle per la Cooperativa sociale “SoleLuna” con il progetto “Gioia a Colori”.

 

Come orientarsi:
A.    Una scelta di coscienza;
B.     Quali sono i compiti del Delegato regionale?
C.     Quali sono i compiti del Rappresentante regionale?
D.    I nostri Valori;
E.     I nostri Obiettivi;
F.     Non perdiamoci di vista.

 

A.    Una scelta di coscienza

L’idea di candidarmi come delegato regionale nasce dal processo di testimonianza della cittadinanza attiva che in me comincia a risuonare per altri giovani nostri coetanei.

Ho 19 anni e studio “Scienze della Comunicazione”, ho presentato domanda al Servizio Civile durante il mio quinto anno di scuola superiore, durante la preparazione agli Esami di Stato. A 18 anni mi sono reso conto di poter far parte del sistema sociale della mia comunità cittadina, che la mia vita se opportunamente orientata può essere di innesto ad altre: mi sono fatto affascinare dal volontariato.

Nella mia parrocchia mi è stata data la possibilità di essere prima animatore e poi educatore dei gruppi giovanissimi, costruendo con i miei amici le fondamenta per dei ponti generazionali che non solo collegassero giovani e più piccolini, ma un’intera comunità educante che si prende cura del prossimo.

Ma la mia esperienza è stata sempre legata al mondo ecclesiale, e cercavo una realtà laica che potesse essere per me motivo di crescita non solo come cristiano, ma come “onesto cittadino” (don Bosco).

Il mio secondo padre, di fede più che di sangue, mi consigliò di prendere in considerazione l’idea del Servizio Civile, America da scoprire, terra di incredibili risorse e potenzialità all’interno della quale sviluppare i primi germogli e con il vento portarli lontano. Durante le giornate al Centro Diurno (sede del mio progetto, struttura adibita all’educazione per minori svantaggiati), l’insegnamento più grande che pian piano sto scalando con non poca fatica, è che il Servizio Civile non è da vivere all’interno della propria sede operativa: il Servizio Civile è da vivere nella propria quotidianità, nelle relazioni, nel rapporto con l’altro e con sé stessi, nel mondo.

 

B.     Quali sono i compiti del Delegato regionale?

I delegati regionali:

·         eleggono i rappresentanti regionali dei volontari;

·         svolgono funzioni di raccordo tra i volontari ed il loro rappresentante regionale;

·         eleggono i rappresentanti nazionali.

Data ultimo aggiornamento: 09/07/2014 (Fonte: Sito istituzionale - Servizio Civile Nazionale)

Ricordiamoci che sarà possibile esprimere la propria preferenza dall’14 (dalle ore 14.00) al 18 marzo.

 

C.     Quali sono i compiti del Rappresentante regionale?

Eletti dai delegati regionali della regione di appartenenza, restano in carica per un anno. Oltre ai loro compiti di delegati regionali, possono presentare istanze e essere convocati in merito a particolari problematiche che incidono nei loro rispettivi territori.

Data ultimo aggiornamento: 09/07/2014 (Fonte: Sito istituzionale - Servizio Civile Nazionale)

 

D.    I nostri valori

Siamo volontari del Servizio Civile Nazionale, nome di trend che sostituisce il più vintage Obiettori di Coscienza, titolo che da Pietro Pinna in poi è stato utilizzato per indicare noi cittadini che crediamo in una forma alternativa di Servizio verso la comunità nazionale: non la bandiera al centro, ma gli uomini, in un impegno solidaristico e di fratellanza.

La mia candidatura vuole essere una concreta testimonianza di impegno propositivo, che unisce tutti noi Volontari, con il fine di fare da spola tra noi volontari e i Rappresentanti regionali, tra noi volontari e la comunità cittadina, per raggiungere le periferie delle nostre città e sviluppare nuove adesioni al Servizio Civile. Ecco i nostri valori, ecco i valori che mi impegnerò a promulgare e testimoniare con il mio mandato:

*     CONDIVISIONE di idee e riflessioni per la creazione di un progetto comune che nasca da talenti singoli e differenti e che si organizzino per la costruzione di un presente migliore. Ognuno, attraverso il proprio voto, si fonde in una voce unanime che persegue il medesimo obiettivo: integrazione e collaborazione;

*     LEGALITÀ, MORALITÀ E TRASPARENZA sono i presupposti per l’intessitura di una rete efficace che riesca virtualmente a collegare tutti i volontari pugliesi, nel rispetto delle regole chiaro, completo e trasversale;

*     SOLIDARIETÀ nei confronti di tutti noi, per una rappresentanza che faccia sentire ognuno coinvolto, in modo propositivo e accogliente. Insieme ci confronteremo sulle aree di miglioramento, individuando criticità e costruendo sui punti di forza;

*     COINVOLGIMENTO GRATUITO di altri giovani, che vogliano cimentarsi in questa forma di cittadinanza attiva, per contribuire a migliorare con la propria vita la nostra comunità cittadina, attraverso le proprie qualità e il proprio impegno.

 

E.     I nostri obiettivi

FORMARE PER…

·         Per mezzo della formazione noi volontari siamo resi capaci di dare risposte concrete alle problematiche che quotidianamente con il nostro progetto di Servizio Civile si presentano. Ottenere la relativa certificazione delle ore e dei moduli affrontati durante l’anno di Servizio è uno stimolo, assieme all’attestato unico, con prospettive allargate al nostro futuro lavorativo, in sede di colloqui o lettura dei Curriculum Vitae;

·         L’evoluzione naturale della nostra esperienza di Servizio Civile Nazionale dovrà condurre ad un sistema formativo capace di generare dei processi di crescita e di certificazione delle conoscenze e competenze acquisite. In tal senso, in sede di accreditamento per gli enti, uno stimolo a puntare sulla formazione potrebbe essere aumentare la soglia minima di formazione generale da 30 a 40 ore e della formazione specifica da 50 a 60 ore. Inoltre puntare su una rinnovata assegnazione di punteggio in modo tale da favorire gli Enti che garantirebbero per la formazione specifica Esperti del settore;

·         Dall’altro lato andrebbe sostenuta la formazione dei formatori e degli OLP, i quali dovranno essere sempre più espressione della vita del Servizio Civile, per far fronte a un livello di qualificazione e di eccellenza. I formatori e gli OLP devono essere seguiti ed accompagnati nella loro crescita professionale. L’istituzione di un Corso di aggiornamento per Formatori e OLP rappresenta un riferimento da prendere in considerazione per noi e per chi ci seguirà.

 

PROMUOVERE PER…

·         In accordo con il MIUR e l’Ufficio Nazione per il Servizio Civile, promuovere durante le manifestazioni già esistenti come il Salone dello Studente, la scelta di coscienza e cittadinanza attiva che abbiamo con coraggio assunto, rappresenterebbe un ulteriore segno di presenza sul territorio e di apertura verso le nuove generazioni.

·         Il Servizio Civile Nazionale ci permette di concorrere, in alternativa al servizio militare obbligatorio, alla difesa della Patria con mezzi ed attività non militari. Ottenere i medesi trattamenti giuridico-amministrativi, nonché economici, di un volontario VFP1 (Volontari in Ferma Prefissata di 1 anno) rappresenterebbe un obiettivo da perseguire per consolidare la certezza che una forma alternativa al servizio militare non solo è possibile, ma realizzabile!

 

CONDIVIDERE PER…

·         Garantire un’esperienza positiva e gratificante a chi prenderà il nostro posto, ecco l’eredità preziosa che siamo chiamati a consegnare a termine della nostra esperienza di Servizio Civile. Creare una rete online dei Volontari del Servizio Civile, oltreché per condividere esperienze e suggerimenti, rappresenterebbe un punto di riferimento per chiunque mostri interesse e alle sue mille incertezze e quesiti cerchi risposte;

·         Definire assieme all’Ufficio del Servizio Civile Regionale un documento di valutazione dell’Ente e di auto-valutazione per il volontario, rappresenterebbe un’ulteriore tappa di riconoscimento del contributo dei volontari, proiettato al potenziamento e miglioramento della qualità della proposta progettuale;

·         Implementare la piattaforma dedicata a noi volontari sul sito istituzionale del Servizio Civile per mezzo di una sezione dedicata ai Delegati e Rappresentati regionali ed istituire un bollettino online informativo aperto alle dinamiche endogene dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, con un taglio alla panoramica politica e culturale, si rivelerebbero strumenti gratuiti ma dal forte impatto esplicativo e chiarificatore: una comunicazione efficace e istantanea.

 

F.     Non perdiamoci di vista

Ultimissima cosa, il mio indirizzo E-mail è p.cantore@hotmail.it

Mentre su facebook mi trovi al link: https://www.facebook.com/paolo.cantore.7

Sarebbe per me importante e significativo ricevere consigli, suggerimenti e proposte. Sarebbe un peccato, per noi volontari, non cogliere questa possibilità.

A presto, ciao!

 

 

Indietro
Header contenuto di destra
sezione regioni e provincie autonome cartina dell'italia Servizio Civile Universale Archivio storico sull'obiezione di coscienza
regione sardegna regione piemonte regione lombardia regione friuli venezia giulia regione valle d'aosta regione marche regione toscana regione umbria regione lazio regione abruzzo regione molise regione basilicata regione campania regione puglia regione calabria regione emilia romagna regione liguria regione veneto provincia autonoma di bolzano provincia autonoma di trento regione sicilia

Sito ottimizzato per Internet Explorer 9